Barriere di sicurezza

Le barriere di sicurezza in acciaio vengono installate lungo tratti dei cigli della carreggiata in punti particolarmente pericolosi, nonchè lungo lo spartitraffico centrale delle strade a doppia sede o delle autostrade e su opera d’arte per la separazione dei sensi di marcia.

I parapetti metallici vengono installati in corrispondenza dei bordi dei manufatti.

CLASSI MINIME DI BARRIERE DA IMPIEGARE IN FUNZIONE DEL TIPO DI TRAFFICO E DELLA DESTINAZIONE DELLA BARRIERA

TIPO DI STRADA TRAFFICO DESCRIZIONE
SPARTITRAFFICO BORDO LATERALE (B) BORDO PONTE C (2)
Autostrada (A) e strade extraurbane (B)

I

II

III

H1

H2

H3

H1

H2

H2-H3 (3)

H2

H3

H4

Strade extr. Second. (C) e strada Urb. Princ. (B)

I

II

III

H1

H2

H3

N2

H1

H2

H2

H2

H3

Strada Urb. di Qurt. (E) e strade locali

I

II

II

N2

H1

H1

N1

N2

H1

H2

H2

H2

1) Ove esistenti 

2) Valido per opere d’arte con lunghezza superiore ai 10 mt

3) La scelta della classe sarà determinata dal progettista in funzione della larghezza della barriera, caratteristiche geometriche della strada e percentuale di traffico presente.

CLASSIFICAZIONE DELLE BARRIERE

Classe N1: Contenimento minimo Lc=44 KJ
Classe N2: Contenimenro medio LC= 82 KJ
Classe H1: Contenimento normale Lc= 127 KJ
Classe H2: Contenimento elevato Lc= 288 KJ
Classe H3: Contenimento elevatissimo Lc= 463 KJ
Classe H4: Contenimento per tratti ad elevatissimo rischio

Lc= 527 Kj

Lc= 724 KJ*